10 apr 2010

Andare e tornare.

“Ho il sospetto che la vita non sia solo un andare, ma soprattutto un tornare. Che non sia solo un mettere, ma soprattutto un togliere.
C’è chi decide di rimanere a casa perchè sta bene e non ha bisogno di andare a scoprire il mondo, e chi invece lo deve girare, provare, fare esperienze, per capire che magari non c’è niente di particolarmente nuovo ma per capirlo ha bisogno di viaggiare”

(FV pg 174 – Ci*)

Questa volta è un nuovo posto, un nuovo paese, una nuova lingua, una nuova casa, un nuovo clima, nuovi colleghi (questa volta pochi), un lavoro per certi aspetti un po’ nuovo, nuove responsabilità (questa volta tante) e tutto un contorno di emozioni e sensazioni che (ora) non so descrivere o interpretare. E la partenza 0rmai si confonde col ritorno e non è mai chiaro quale sia uno e quale l’altra.
Che disastro…
Mi dispiace tanto dover abbandonare questo blog, ma d’altronde non sono più inSUDAN e forse non sono più neanche lo stesso che ero prima e durante il Sudan. 
Mi mancherà e credo che lo leggerò molto spesso. Dal giugno 2007 racoglie parte dei miei pensieri e della mia vita, tante parole e tante immagini che non devono andare perse.
Le valigie le finirò lunedì mattina. C’è tempo. Ora sto cercando di dedicarmi alle persone. Ho incontrato tanta gente in queste 3 settimane a casa e purtroppo qualcuno mi è scappato (colpa mia, lo ammetto). Sono stati giorni fantastici, senza dubbio speciali per quello che mi hanno lasciato.

Le persone sono state speciali. E qualcuno lo è stato più di altri.

A presto…

www.ilmaro.wordpress.com
 (continnua qui...)

23 mar 2010

Your shadow..


La tua ombra cambia forma in viaggio, si ingobbisce su una duna, si spezzetta nel sole dietro a una grata, si frantuma sui sassi, vibra dal finestrino di un treno, si irrigidisce, lunga, nel tedio di una pianura coperta di brina. Danza sul telo mosso dal vento, si impenna contro una roccia, dando, talvolta, al tuo profilo angoli bizzarri. Vedendo la tua ombra cambiare, ti accorgi che muovendoti non rimani mai uguale.
[Marco Aime, Sensi di viaggio, 2005]






(Merowe, Sudan - 26.10.2007)





Your shadow changes shape on the road, hunched over a dune, it divides into the sun behind a grating, it shatters on the rocks, vibrates on a train window, it freezes, long, in the tedium of a plain covered with hoar-frost. It dances on a cloth moved by the wind, it soars over a rock, giving sometimes to your profile bizarre angles. 
 Seeing your shadow changing, you realize that by moving you’ll never be the same.
[Marco Aime, Sensi di viaggio, 2005]






 (Nile river, Khartoum, Sudan - 27.11.2009)


14 mar 2010

My fellows travellers!!

Unkonda, Jaime and...Bongo (as Shella representative)!!!

Thank you!





KRT-NBO-LAU-NBO-MXP

Midnight flight, morning landing, rain, airplane again...and than only sun, friends, beaches, waves, cold breeze from the ocean, octopus and calamari, hakuna matata, maulidi mubarak, dhow race, dreads, unkonda and her laughs, the blonde photographer and her lessons, tusker (only one..and another..and another..and another..), pink and blu uniforms, polaroids, floating party, sunset, relax, stars, system shut down.

I've got back my dreams, something was (also) mine.

And now it's time to get up.
Life is in my hands and I like it.
I love travel, I love my work, I love meet people, I love colors and music.








26 feb 2010

In Africa...

"In Africa, when elephants are fighting the grass is suffering"
"In Africa, quando gli elefanti combattono è l'erba che soffre"

[Proverbio africano]


Purtroppo è proprio così.
E questo lascia la bocca amara e non è accettabile.
Perchè non siamo qui per badare agli elefanti, ma ai fili d'erba.



15 gen 2010

Eclipse




All that you touch
All that you see
All that you taste
All you feel
All that you love
All that you hate
All you distrust
All you save
All that you give
All that you deal
All that you buy
Beg, borrow or steal
All you create
All you destroy
All that you do
All that you say
All that you eat
Everyone you meet
All that you slight
Everyone you fight
all that is now
All that is gone
All that's to come
And everything under the sun is in tune
But the sun is eclipsed by the moon

"There is no dark side of the moon, really. Matter of fact it's all dark."

11 gen 2010

Un mondo migliore

09 gen 2010

A beat for peace


Sudan is at a critical moment in its history.

On 9 January 2010, Sudanese communities and activists around the world are joining together to call on international leaders to take urgent diplomatic action to prevent an escalation of conflict in Sudan that could lead to massive human rights violations

9 January 2010 also marks the fifth anniversary of the Comprehensive Peace Agreement, which signaled the end of the civil war. Millions were killed. Millions were displaced. Millions suffered dire human rights abuses.

And one year on from 9 January 2010 – in 365 days – a referendum is due to be held to determine the future of Sudan.

But there is a real danger that war will return. Violence is on the increase in Southern Sudan and in Darfur millions continue to suffer daily in camps.

Join Sudan365: join thousands of people across the world by drumming along to a global beat for peace in Sudan.

The beat will start in Sudan and will be echoed by people from all over the world: from Nairobi to New York, London to Tokyo.

Famous drummers from Radiohead, The Police, Pink Floyd, Snow Patrol and the legendary musicians Mohammed Munir, Yehia Khalil and Mustaffa Tettey Addy are all joining the beat.

Join a beat for peace and call on governments worldwide to take action to prevent war in Sudan.

Join a beat for peace and call on governments worldwide and Sudanese leaders to protect the people of Sudan.

Join a beat for peace and call on governments worldwide to protect human rights and give peace a chance in Sudan.

Join the global beat for peace.

www.sudan365.org

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.