20 ott 2008

Ok.

Eccomi. Tornato.
Il viaggio è stato "lungo", lo avevo scritto via mail a tutti. 
Credo che abbiate capito anche il perchè (chi non l'ha capito..beh, fatemelo sapere che vi spiego..).
"E adesso?quanto ti fermi?" mi chiedono tutti.
E adesso so solo che fa freddo, che penso a tutto quello che ho lasciato laggiù, tra Kenya e Sudan...tra Karungu e Khartoum, e a tutto quello che mi sono portato appresso, valigie e tasche piene...ma di più la testa e il cuore.
Ora è arivato il momento più difficile...continuare a essere in Africa anche qua. Si..perchè tutto deve continuare, niente di quello che mi ha accompagnato in questi 6 mesi...ops, 12 mesi, deve essere dimenticato o trascurato.
Ho in mente le facce dei miei compagni di avventura...vorrei salutarli e soprattutto ringraziarli uno ad uno...qualcuno lo rivedrò a breve qua in Italia, altri li sentirò tramite scaipi. Vorrei scrivere i nomi di tutti...ma tra nazionali e internazionali sono talmente tanti che non so da che parte cominciare..
Beh...in ogni caso..grazie.
E buon lavoro.

      


    

       

         

(...e ce ne sono tanti altri ancora di compagni viaggio...questi sono solo quelli dell'ultimo giorno..)

18 ott 2008

A te

"...a te che hai dato senso al tempo senza misurarlo,
a te che sei il mio grande amore ed il mio amore grande..."

(Jovanotti - A te)

16 ott 2008

A&A in Lamu

..sole..oceano..sabbia..cielo..
..Angi & Andriiia..

06 ott 2008

Via.


Goodbye my friends..
..my friends goodbye.
 
andriia

(non è la fine, è semplicemente un altro inizio)

(picture from the Khartoum airport..c'è il wi-fi!!)

04 ott 2008

Ecco.

Ecco.

Ho iniziato.
Ho vinto l'inerzia iniziale che mi bloccava e ho cominciato a preparare i bagagli.
La stanza ora è strana..le foto sono ancora tutte sulle pareti, ma tutto il resto non è più lo stesso. I comodini sono quasi vuoti, solo
 la lampada, un segnalibro e il caricatore del cellulare. E poi una pila di libri che non so dove metterò e come faranno tutti a starci ma di lasciarli qui non ci penso neanche e un mucchio di scatole e cestini tutti scocciati e imbottiti pieni di cose. I vestiti sono ancora nell'armadio, nella v
aligia per ora c'è solo roba varia, buttata dentro senza logica.
La notte mi porterà consiglio e domani forse sarò più pronto.
O forse no.
Ma le cose più importanti sono già al sicuro.


La nostra idea di pace...


...
...

03 ott 2008

You know you lived in Khartoum when...

- you went to Afra Mall for your first week but never went back after. 
- your main work from Monday to Wednesday is to find out how to place your name on a guest list for a Thursday evening party.
- the DJ for those parties was Seif. 
- you think that 35 to 39° C is a good outside temperature. 
- you were involved / witnessed rickshaw crash. 
- you had 2 occasions in a year to wear a sweater. 
- every Friday morning you take breakfast to Ozone and say hello to everybody out there. 
- after that you go to the swimming pool at the Sudan German club, and complain about the huge number of people in the water.
- you know that Al Hawi is cheaper than Amarat centre.- you have something coming from the small Omdurman leather shop (you think it is a secret address but everybody knows it). 
- you saw ashtrays made with baby crocodile heads. 
- you know that the French Cultural Centre is the only place for discovering Sudanese culture. - you hated at first but finally enjoyed non-alcoholic beer, especially the fruit flavoured ones. 
- you prefer Universal Café ice creams to Tutti Frutti’s ones, and Tutti Frutti’s ones to Ozone ice creams. 
- you live in Khartoum II, Amarat and Riyad. Elsewhere is another town. . 
- you enjoy to turn your air conditioner on 18°C only in order to sleep with a blanket. 
- you think that every foreigner in Sudan is working for UN or NGOs. 
- you still not understand why you have to pay to leave the country (isn’t it like being an hostage ? ). 
- it was quite hard to get adapted to the country at your arrival ….but after a while you like it.
- you have never read so many books in your like. 
- you’ve been drinking any sort of alcohol packed in small bags. - you employ and pay tradesmen to fix things, (air-conditioners, toilets etc) only to find it is A: still broken afterwards, or B: worse than before.
- the power goes out and you continue eating/cooking your dinner, even though you can't see it. You know the generator will start up soon.
- you have created your own names for landmarks... Barista Street, Power Pole Road, the Egg, the Roundabout of Death etc and you use these names when
 giving people directions.
- you clean your white clothes in brown water.
- you start enjoying a hot water shower even in the heat of summer.
- you return from abroad, your luggage includes several bottles of "water"
- you see that the outside world does have more then one paved road!
- seeing people walking around with AK47 as norm.
- the words 'bukara enchala' makes you cringe especially when spoken about your broken ac!
- you receive daily phone call from people you don't know, speaking a language that you don't know also
- you start loving the wine served in airplanes or airports.
- you were sweating without doing any thing.
- you promise not to come back before at least one year and two month later, you sign another contract for one year more.
- you go for a barbecue on the Nile and you come back with malaria.
- you know exactly everytime where is the East.
- ...

...and so on...
(all for fun....tratto da feisbuk groups)


Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.